Meditazione di Qigong


Meditazione Tian Yuan Qigong: è un allenamento tonico salutare della mente. Il suo scopo è per favorire la salute, la serenità e la creatività dell’energia mentale, per sciogliere la tensione, lo stress e l'esaurimento del sistema nervoso, per ritrovare la gioia di vivere e per la prevenzione di numerose malattie.

La pratica si divide in tre livelli:

Primo livello: imparare le tecniche di base di meditazione come concentrarsi per poter avvicinare la vera padronanza di stesso, come conoscere i mezzi positivi per aprirsi e per comunicarsi, come respirare per favorire l’energia mentale, come visualizzare le immagini positive e come muoversi per meditare.

Secondo livello: imparare a conquistare la consapevolezza dei nostri problemi quotidiani e allenare la capacità di riconoscere la propria forza e risorsa per risolvere questi problemi attraverso le tecniche di respirazione mirate per chiarire i pensieri e rinforzare il sistema nervoso e il sistema endocrino, le tecniche di visualizzazione focalizzata mirate per concentrare e tonificare l’energia mentale sciogliendo il dolore e il gelo interiore e le tecniche di armonizzazione fra il respiro, visualizzazione e movimenti sincronizzati con i grandi movimenti cosmici.

Terzo livello: Si allena sulla concentrazione mentale prolungata, sulle sottili tecniche di respirazione e sulla potente capacità di comunicazione e regolarizzazione dei segnali dell’organismo, dei segnali cosmici e dei segnali spirituali. Gli scopi delle tecniche del terzo livello della meditazione Tian Yuan Qi gong è svuotare la mente per essere pronti ad una consapevolezza pura ed elevata e ad una dimensione più reale e pacifica. I benefici sulla salute delle tecniche di meditazione sono: liberare lo stress, emozionale e mentale; creare pace della mente e armonia dentro se stessi; sostituire la confusione emozionale o mentale con qualcosa di positivo e attivamente sacro e divino.

Quarto livello: riprogrammare la nostra interiorità e sciogliere il ghiaccio dentro il nostro cuore.

Nell’antica Cina si praticava un tipo di medicina popolare che includeva la meditazione sull’ “elisir d’oro”: essa è basata su un’alchimia spirituale per ottenere la trasformazione dei metalli di scarto del corpo umano mortale in oro di alta qualità per raggiungere l’immortalità spirituale.

Gli studiosi di storia di diverse epoche hanno notato un fatto importante che dimostra quando segue: le persone che adottavano anche questa pratica, a differenza di parenti e amici che non lo facevano, raggiungevano una qualità di salute migliore.Per lungo tempo le persone che praticavano non erano consapevoli del valore scientifico di ciò che facevano: esse attribuivano un significato fondamentalmente religioso ai loro comportamenti che apparivano quasi dei rituali.

Da qui è nata l’esigenza di approfondire da un punto di vista scientifico il collegamento tra queste pratiche e la realizzazione di un maggior benessere e di un miglioramento della qualità di vita. Da queste ricerche sviluppatesi nel corso di centinaia di anni, è nata la medicina Taoista, la pratica di Qigong e successivamente Tuina e la pratica di Taji Quan, Taiji Spada. All’interno di queste pratiche naturalmente esistono da centinaia di anni altri tipi di esperienze come “la sfera d’orata”, “la camminata degli orsi”, “il volo delle rondini” e “l’energia della luna” ecc.

Esempio di Meditazione taoista e Meditazione di qigong:

1) “Fontana di luce”: quando un raggio di sole entra dalla vostra finestra non ignoratelo: sedetevi comodamente, chiudete gli occhi, lasciate che la luce del sole penetri nel vostro corpo, affidatevi a questa corrente di luce.

Accogliete con fiducia la luce solare che fluisce dentro di voi, provate a soffermarvi sulle vostre sensazioni, esercitate la vostra fantasia e cogliete le immagini che sorgeranno dentro di voi. Questo è un modo per instaurare un rapporto con l’universo che vi offre una nuova possibilità di aumentare la vostra consapevolezza e il vostro benessere.

2) “Quercia possente nel verde”: con i piedi ben appoggiati per terra, la schiena diritta non rigida, le spalle rilassate, le ginocchia flesse, il viso sereno e lo sguardo lontano, inspirare lentamente per aprire i bronchi e i polmoni progressivamente ed espirare profondamente per liberare le tensioni tossiche accumulate nel nostro organismo e nei nostri pensieri. Con ogni inspirazione immaginare di assorbire l’energia dalla terra e nutrire l’organismo, e con ogni espirazione far penetrare i piedi nella terra come la radice della quercia. La visualizzazione di una quercia sana, possente, vitale ci aiuta a riconoscere questi valori e ci stimola ad assomigliarla fisicamente e mentalmente. La respirazione progressiva a livello del diaframma addominale aiuta sia a tonificare la vitalità degli organi digerenti sia a rinforzare il sistema immunitario attraverso l’ossigenazione ottimale per le cellule e per tutti i tessuti e il rilassamento mentale.  

                                                          Giada Zhao   
                                                          Milano,2007


Ricerca della Pratica e della Terapia del Qi-Gong

Il centro bioenergetico della terra nell’uomo è proprio quell’energia che gestisce il sistema “know how” per sostenere, nutrire, vitalizzare tutto l’organismo e l’intera esistenza. 

Il punto per la riflessione:

“Anche se gli assiomi della teoria sono imposti dall’uomo, il successo di una tale costruzione presuppone un alto grado d’ordine del mondo oggettivo, e cioè qualcosa che, a priori, non si e per nulla autorizzati ad attendersi. E’ questo il miracolo vieppiù si rafforza con lo sviluppo delle nostre conoscenze.”

                                                ----- Albert Einstein


I Migliori Esercizi CARDIO-TONICI

La pratica di QI GONG viene applicata attraverso esercizi finalizzati a tonificare i muscoli del cuore e dei polmoni per migliorare le funzioni Cardiopolmonari, grazie alla profonda conoscenza millenaria delle tecniche di respirazione. “QI” può significare puramente la respirazione o l’energia creata dalla respirazione stessa e “GONG” si riferisce agli esercizi, alla pratica, alla cura e all’abilità, quindi “QI GONG” è l’insieme della pratica applicata alla respirazione.
La pratica di QI GONG offre varie possibilità per esercitare e tonificare la nostra respirazione con numerose posizioni e andature, dalla semplice forma “la sfera energetica”, che consiste in una delicata respirazione realizzata nella armonizzazione di corpo-mente-spirito , alla più complicata sequenza “il grande fiume” o “la galassia” che uniscono respirazione profonda, movimenti lenti e armoniosi e concentrazione mentale: i tre pilastri sui quali si fonda il QI GONG.
All’inizio la pratica insiste sulla percezione della sensazione di leggerezza del proprio corpo e dei propri movimenti per rendere la respirazione più fluida e profonda col minimo sforzo muscolare e articolare per non affaticare il cuore e i polmoni, già in deficit energetico. Poi, gradualmente, negli esercizi viene introdotta una maggiore forza fisica e impegno respiratorio attraverso un programma mirato di respirazione, movimenti, camminate e posizioni, per rinforzare e tonificare tutti i muscoli e tutte le articolazioni che aiutano i polmoni a respirare e il cuore a battere. 


La ricerca della Bioenergia nella pratica del Qi-Gong

La ricerca della Bioenergia nella pratica di Qigong



ĉ
giada zhao,
11 gen 2013, 03:16